PERMESSI PER GRAVI CALAMITA' NATURALI, INFORMATIVA DELLA DIREZIONE AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE

A TUTTO IL PERSONALE DELL'AZIENDA USL UMBRIA 2


In relazione ai recenti eventi sismici che hanno determinato l'inagibilità di alcuni edifici aziendali, sedi di servizi sanitari ed uffici e, conseguentemente, l'oggettiva impossibilità di raggiungere o accedere agli stessi da parte del personale che vi opera, è facoltà dei dipendenti che non hanno potuto essere presenti in servizio per tali cause di usufruire:

- per il personale del comparto, del permesso retribuito nel limite complessivo di 18 ore annue, per gravi calamità naturali previsto dall'art. 28 comma 4 del vigente regolamento Presenze-Assenze, attuativo delle relative disposizioni contrattuali nazionali;

- per il personale dirigente, del permesso retribuito nel limite complessivo di 3 giorni lavorativi all'anno, per gravi calamità naturali, previsto dagli articoli 23, comma 1 (Dirigenza medica e veterinaria) e 22 comma 1 (SPTA) CCNL 5 dicembre 1996.


Ovviamente tale possibilità, oltre ad essere facoltativa, è subordinata alla disponibilità di ore all'interno del limite citato per tale istituto contrattuale e regolamentare, in assenza della quale restano ferme le precedenti disposizioni impartite dalla Direzione Generale e dai Responsabili delle strutture di afferenza.

La procedura e la modulistica da utilizzare sono quelle già in uso per tale tipologia di permessi.


Ultimo aggiornamento: 03/11/2016